Giovedì, 2. Febbraio 2017

La vendita dedicata a Impressionisti e Arte Moderna che si svolgerà presso la casa d’aste Bonhams (www.bonhams.com) il 2 marzo avrà come suo pezzo forte un ritratto della sorella di Dalí che l’artista dipinse nel 1925.  

È la prima volta che il ritratto “Figura de perfil (La Hermana Ana Maria)” viene messo in vendita.

Il rapporto fra i due, inizialmente buono, si deteriorò quando, nel 1942, Dalí diede alle stampe l’autobiografia “La mia vita segreta”. Nel 1949 Ana Maria pubblicò a sua volta un libro sul fratello dal titolo “Salvador Dalí visto da sua sorella”.  In seguito a questa pubblicazione Dalí decise di dipingere una nuova versione di “Figura de perfil”, intitolata “Giovane vergine autosodomizzata dalla sua stessa castità (1954)”

Nel corso degli anni Venti Dalí ritrasse spesso la sorella, di frequente ponendola davanti a una finestra da cui era possibile scorgere il litorale di Cadaqués dipinto sullo sfondo.  

Ana Maria servì infatti da modella per l’artista fino al 1929, quando Dalí incontrò Gala e la sua relazione con la sorella entrò in una nuova fase.  Dalí diede il ritratto, ora messo in vendita all’asta dagli attuali proprietari, ad Ana Maria. Fu anche uno dei numerosi dipinti che scelse di includere nella sua prima mostra personale alle Galeries Dalmau di Barcellona nel 1925. 

Il dipinto fu realizzato nel momento di svolta della carriera artistica di Dalí, ormai in procinto di intraprendere un nuovo capitolo, quello del Surrealismo.

India Phillips, Capo Dipartimento Impressionisti e Arte Moderna di Bonhams, commenta: “È carico di significato e tuttavia assolutamente enigmatico, una delle opere più belle che ho avuto il piacere di trattare”