Beniamino Levi, Presidente della Stratton Institute, è molto conosciuto per la sua attività legata all’arte di Salvador Dalí. Ha al suo attivo l’organizzazione di oltre 100 mostre di grande successo che hanno goduto del favore sia della critica che del pubblico come dimostrano gli oltre 12 milioni di visitatori. Beniamino Levi ha conosciuto molto bene Dalí e tutto il suo entourage. Negli anni 1960 e 1970 Beniamino Levi ha diretto una delle gallerie più prestigiose d’Italia, la Galleria Levi di Via Montenapoleone, dove ha esposto le opere degli artisti più quotati, tra cui Miró, Kandinsky, Picasso e Dalí, e ha fatto conoscere gli artisti internazionali nel mondo dei collezionisti italiani.

Beniamino Levi

Beniamino Levi e Salvador Dalí

Beniamino Levi conosceva personalmente molti dei più illustri esponenti dell’arte di quegli anni e tra i suoi clienti figuravano personalità di spicco dell’alta società – tra i frequentatori più assidui della galleria si ricordano Maria Callas, il Barone Von Thyssen e la famiglia Agnelli. Beniamino Levi ha viaggiato molto, soprattutto in Africa e in Estremo Oriente, alla ricerca di diversi stili artistici, per raccogliere capolavori e sculture fino ad allora non molto conosciuti in Europa. E’ in questo periodo che Beniamino Levi organizza una mostra surrealista nella sua galleria e viene presentato a Dalí. Da allora viaggia spesso per incontrare Dalí nelle sue residenze di Parigi, New York e nella sua terra natale, la Spagna. Levi rimane affascinato da alcune delle prime opere scultoree di Dalí che scopre ed acquista in una galleria parigina e per spronare il maestro del Surrealismo ad esprimere nuovamente la sua arte in forma scultorea gli commissiona una serie di bronzi basati sulle immagini surrealiste più famose della sua prestigiosa carriera.

 

 

Beniamino Levi, curatore e mercante

Beniamino Levi é una rara combinazione tra il curatore d'arte/direttore di museo e un grande mercante d'arte, avnedo svolto entrambi i ruoli con successo per molti anni. Ha ottimi contatti nel settore pubblico e privato a livello internazionale, sui quali puó fare affidamento per la creazione di una collezione di arte moderna. Beniamino Levi non é solo un curatoe ed un esperto di arte moderna, che puó descivere, analizzare, esporre, lui c'era quando tutto é successo.